Nei mesi di Novembre e Dicembre è stato per la prima volta convocato il Consiglio di Corso di Studi in Progettazione dell’Architettura nuovo corso di Laurea Triennale unico della facoltà di Architettura. E’ stato, di conseguenza, eletto il nuovo coordinatore del corso prof. Emilio Faroldi. 
In queste prime riunioni l’ordine del giorno era incentrato sulla struttura del terzo anno accademicoancora da attivare che andrà a sostituire il terzo anno dei precedenti corsi di laurea delle oramai cessate scuole di Bovisa e Leonardo. L’ultimo anno vede una semestralizzazione di tutti i laboratori per agevolare gli scambi internazionali ed aumentare i crediti di composizione architettonica.

Lo schema è il seguente:

I semestre

4 CFUEstimo
12 CFULaboratorio di progettazione III
12 CFULaboratorio di Restauro
Laboratorio di Interni

II semestre

8 CFUScienza delle Costruzioni
12 CFULaboratorio di Progettazione Finale
4 CFUOpzionali
4 CFUTirocinio
4 CFUProva finale (tesi)

In queste riunioni la rappresentanza ha fatto sentire la sua voce per quanto riguarda gli opzionali cercando di fornire allo studente un ventaglio di qualità di discipline a scelta. La tesi sarà costituita da un book analizzante tutti i progetti svolti nei vari laboratori durante tutto quanto il triennio.
Si è cercato di affrontare la problematica Ofa, cercando di eliminarli, ma strappando una promessa nel ripartire meglio le scadenze delle sessioni per saldare i debiti e dare più peso nel test nazionale alle materie caratterizzanti ed umanistiche.

Il 15 Dicembre u.s. si è riunita l’ultima Conferenza di Scuola di Architettura e Società per deliberare la creazione, con decorrenza 1 Gennaio 2016 della Scuola unica di Architettura Urbanistica e Ingegneria delle Costruzioni. Statistiche alla mano la facoltà di Architettura di Milano mantiene un appeal sia a livello internazionale che interno con piazzamenti egregi. Questo è stato un passo miliare nella riorganizzazione dell’offerta formativa dell’Ateneo in Architettura: il percorso di riforma dei percorsi triennali è già in stato avanzato, mentre invece il 2016 sarà l’anno di discussione della riforma delle Lauree Magistrali. Di rilevante importanza è l’aumento dei posti disponibili nel corso magistrale in Architettura così da risolvere il problema della manca di posti per gli studenti del Politecnico rispetto ai colleghi provenienti da altro Ateneo.

Possiamo, concludendo, affermare che siamo a metà percorso di questi anni zero della riorganizzazione della facoltà e del corso in Progettazione dell’Architettura, figlio di questa nuova sfida, ma rimane ancora tanto lavoro da svolgere e noi di Svolta vogliamo portarlo a termine con l’ausilio di tutti gli studenti, non solo degli addetti ai lavori. 

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano