La rappresentanza al Politecnico raccontata direttamente suoi attori principali.

Svoltastudenti informa gli studenti del Politecnico riguardo le novità principali della vita di rappresentanza. L’inizio di questo anno accademico è stato molto particolare: edilizia, nuovo Test d’ingresso, soft skill e non solo. Di seguito tutti i particolari.

Lezione 0

Da quest’anno le matricole sono state accolte con una lezione introduttiva, chiamata in fase organizzativa “lezione 0”: articolata in un video di pochi minuti, che coinvolgeva il Preside della scuola 3I, ed anche spesso una presentazione del Coordinatore del Corso di Studi o di un professore incaricato, aiutato dai rappresentanti degli studenti.

Questa ha avuto l’obiettivo di introdurre le matricole al Politecnico e far comprendere loro un minimo, come funziona l’università, introducendo le varie figure con cui si troveranno ad avere a che fare nel corso degli anni.

Passion in Action

Sono una novità di quest’anno accademico, fortemente voluti dal Delegato del Rettore alla Didattica e dai rappresentanti degli studenti, vogliono identificarsi come un arricchimento del proprio bagaglio culturale tramite delle attività tenute e certificate dal nostro Ateneo (alla fine del percorso di studi verranno inserite nel diploma supplement).

Trattano dei temi più disparati e vi invitiamo a darci un’occhiata a questo link.

Nuovo TOL

Nel Senato Accademico di settembre si è deliberato riguardo i nuovi test di ingresso. Ci sarà una fase transitoria fino a dicembre in cui si potrà entrare con il punteggio minimo di 60, come la fase anticipata.
Dal 2019 invece: per quanto riguarda il test al quarto anno rimarrà tutto così com’è già ora, permettendo l’accesso al corso prescelto se si supera con più di 60 il TOL.

Per i test al quinto anno invece ci saranno delle graduatorie per accedere ai corsi, garantendo però l’accesso a uno dei corsi dell’Università e tenendo il voto migliore di 3 tentativi eventualmente possibili. Alla fine delle graduatorie potrà entrare anche chi ha l’OFA, nei posti eventualmente rimasti liberi.

Non ci saranno infine test a settembre.

32 CFU

È stata deliberata la nostra richiesta di portare a 32 CFU il limite per i crediti in sovrannumero, richiesta fatta nel corso dello scorso anno accademico, dato che questi vengono convalidati come frequenze acquisite una volta immatricolati in magistrale e che alcuni piani degli studi non permettevano l’inserimento di tutti gli esami del primo semestre di magistrale agli studenti che si laureano nella sessione invernale.

FFO 2019

Il Rettore ha presentato in Consiglio di Amministrazione i dati riguardo il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) per il 2019. I numeri sono in linea con le previsioni fatte in fase di bilancio preventivo. Si conferma il trend negativo del il valore totale del finanziamento. Negli ultimi anni il Politecnico ha visto un abbassamento progressivo delle somme ricevute dal MIUR, a causa di parametri di divisione che non favoriscono la nostra università.

Inoltre, la CRUI ha proposto al Governo alcune misure di miglioramento: aumentare di € 100 mln il fondo generale del finanziamento, un piano per i ricercatori di tipo B e una semplificazione delle procedure burocrariche per le università.

Aggiornamento Attivita’ Edilizie

Le attività edilizie che stanno caratterizzando l’inizio di questo anno accademico procedono con regolarità e secondo i programmi. A breve entreranno nel vivo anche i lavori per Vi.Vi.Polimi. Vi avevamo già parlato di questi progetti in questo articolo.

Analisi particolare va fatta per il progetto per la residenza che era stata prevista nell’area dell’attuale piscina di Via Ponzio. Il Consiglio di amministrazione ha deciso di rinunciare al finanziamento ottenuto per la costruzione della reidenza. Il progetto, finanziato tramite il Bando Legge n. 338/2000, prevedeva il recupero di una struttura annessa a tale area, realizzando due piani di camere con 80 posti letto totali e un’attività di ristorazione privata al pian terreno.

Tuttavia, alcuni comitati locali prima, e il comune dopo, hanno bloccato l’iniziativa, preoccupati per la possibile perdita di un parchetto ubicato dietro la struttura in programma e oggi molto utilizzato dai residenti della zona. Il Politecnico quindi ha deciso, a malincuore, di rispettare il volere del quartiere. Il fondi, del resto, erano legati al singolo progetto e quindi non trasferibili su altre iniziative.

La questione residenze è però centrale nel dibattito interno. Altri “progetti 338” sono attualmente in corso di realizzazione, per un totale di 500 posti letto circa. Saranno realizzate due nuove residenze, una in Via Baldinucci (Durando) e una in Piazzale Ferrara.

Toghe Cerimonie di Laurea

È stato presentato il Programma biennale per l’acquisto di forniture e servizi 2019-2020 e spicca la voce per la fornitura di toghe da utilizzare durante le cerimonie di proclamazioni di laurea. Dopo numerose richieste da parte dei rappresentanti, l’Ateneo ha preso in carica la risistemazione dei momenti celebrativi, nell’ottica dell’organizzazione e solennità del momento, senza tralasciare lo spirito di festa che deve essere presente durante i giorni delle proclamazioni.

A tal proposito, nel breve termine tutti gli attuali professori verranno dotati di una toga personale da utilizzare come componenti delle commissioni di laurea e con la volontà di arrivare ad una situazione di regime in cui i neo professori veranno dotati di una toga al momento dell’immissione in ruolo.

Guarda anche il video #2minutes che abbiamo realizzato.

Alessandro de Iasio ([email protected])
Presidente del Consiglio degli Studenti
Rappresentante degli Studenti in Consiglio di Amministrazione

Carlo Giovani ([email protected])
Rappresentante in Senato Accademico

Lascia un commento

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano