Sono state individuate quattro diverse tipologie di modalità/strumenti (utilizzabili eventualmente anche in modo combinato) che l’Ateneo fornisce ai docenti, garantendo adeguata formazione e assistenza. Andiamo ad analizzarle in dettaglio:

  1. Consegna di elaborato, assignment, progetto, essay (modalità asincrona):
    Il Docente assegna un compito da svolgere singolarmente (o in gruppo) entro una data di scadenza. Il compito è caricato sulla cartella di consegna della pagina BeeP dell’insegnamento (opportunamente predisposta dal Docente). Il Docente procede quindi alla valutazione.
    Questa tipologia è già ampiamente consolidata in quegli insegnamenti che prevedono la consegna di un elaborato, precedentemente alla data di sostenimento dell’esame.
    I formati di consegna dell’elaborato saranno stabiliti in modo autonomo per ciascun insegnamento.
    Questa modalità andrà integrata con una delle altre per la verifica del contributo dello studente (ad esempio con revisioni in itinere/colloqui orali).
  2. Prova orale:
    Il Docente svolge l’esame orale utilizzando l’aula virtuale Teams del proprio corso a cui hanno già l’accesso gli studenti iscritti (per i corsi del I semestre le aule saranno create; in caso di esami svolti anche da esercitatori/tutor, sarà cura del docente creare sotto-aule). Ciò permette la presenza di osservatori, rendendo pubblica la seduta.
    Per il riconoscimento, all’inizio della prova lo Studente mostra alla webcam il proprio documento di identità e il proprio volto (senza che siano necessari invii o registrazioni).
    Nel caso in cui lo Studente debba scrivere formule, grafici, ecc., utilizzerà un foglio di carta che mostrerà via via al Docente.
    Questa opzione può essere utilizzata anche a conferma (eventualmente solo a campione) della valutazione espressa, a valle di un elaborato, di un test o di uno scritto cartaceo.
  3. Prova con test a risposta multipla o aperta svolta tramite computer:
    Questa modalità, particolarmente adatta per insegnamenti molto numerosi, anche come preselezione per l’ammissione alla successiva prova scritta o orale, prevede due implementazioni alternative:
    1. Modalità di controllo live: utilizzo combinato di una piattaforma dove sono contenute le domande, e una piattaforma di video conference per il controllo visivo dell’aula, ripartita in gruppi fino a 40-50 studenti per ogni docente/tutor.
    2. Modalità di controllo automatico: utilizzo combinato di una piattaforma dove sono contenute le domande e una piattaforma di proctoring automatico che permette allo studente di utilizzare solo la finestra contenente i quesiti e al docente il controllo tramite intelligenza artificiale (IA) e verifica a posteriori di spezzoni di filmato segnalati dalla IA. La modalità 3.1 di controllo live può essere utilizzata anche nel caso in cui sia necessario svolgere la prova su un applicativo software specifico dell’insegnamento.
    In questo caso si richiede allo studente di utilizzare in modo autonomo e non direttamente controllabile un pacchetto applicativo installato sul suo pc (es. MATLAB, CAD) o fruibile in cloud (es. Adobe) o tramite esecuzione remota su server PoliMi (ove tecnicamente possibile) e produrre un elaborato da caricare al termine della prova.
  4. Prova scritta su foglio cartaceo:
    Questa opzione prevede lo svolgimento di una prova scritta (eventualmente suddivisa in sottoparti proposte sequenzialmente) supervisionata live tramite piattaforma di video conference per il controllo visivo dell’aula ripartita in gruppi fino a 40-50 studenti per ogni docente/tutor.
    Consegna: foto-scansione degli elaborati tramite cellulare con caricamento nella cartella indicata dal docente del file opportunamente denominato.
    La correzione dei compiti viene effettuata annotando il file pdf, che lo studente potrà visionare successivamente.


E’ indispensabile uno spirito di mutua fiducia e correttezza reciproche nel rapporto istituzionale Docente/Studente, che procedono fianco a fianco contribuendo alla riuscita del momento valutativo, secondo il codice etico di comportamento (honor code).

Il Politecnico si impegna a mettere in campo gli opportuni strumenti tecnologici e organizzativi per facilitare e garantire la piena correttezza e affidabilità del processo di valutazione.

Le modalità d’esame risulteranno forzatamente diverse da quelle indicate nei programmi ufficiali degli insegnamenti e andranno opportunamente comunicate agli Studenti a cura di ciascun Docente (o gruppo di Docenti).
Lo studente dovrà accede agli applicativi per la gestione degli esami e a tutti gli strumenti predisposti per gli esami a distanza fornendo le proprie credenziali (come su Beep).
All’atto dell’iscrizione all’appello d’esame, lo studente sottoscriverà un patto con l’Ateneo (honor code) nel quale:

  1. si impegna a non fornire ad altri le proprie credenziali e a non farsi sostituire nello svolgimento della prova d’esame, pena il deferimento alla Commissione Disciplinare (oltre al reato penale);
  2. accetta le eventuali modalità di registrazione previste;
  3. autorizza che la sua prova, dopo correzione, sia caricata nella cartella della classe virtuale eventualmente accessibile solo agli iscritti all’appello.


Per maggiori informazioni resto a vostra disposizione, colgo l’occasione per farvi un in bocca al lupo per gli esami.

Un caro saluto

Alessio Rocca – alessio.rocca@svoltastudenti.it

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano