COSA FA UN INGEGNERE INFORMATICO DURANTE LA LAUREA TRIENNALE?

 

SUBITO PRIMA DELLA PRIMA IMMATRICOLAZIONE

Il primo passo verso una futura carriera in questo settore è stato compiuto! Ora non resta altro che scegliere se cominciare con il corso di studi Laurea in Ingegneria Informatica Online o quello in Ingegneria Informatica standard.

Ah… ma perché, c’è anche la versione online?

Sì! La versione online è pensata principalmente per gli studenti lavoratori o coloro che non hanno la possibilità di essere sempre presenti a lezione

E scusa, com’è che faccio a fare gli esami online?

Gli esami si terranno in presenza nella sede di Milano Leonardo. Ad essere online sono le lezioni, fruibili tramite video dedicati attraverso un’apposita piattaforma

Ah vabbè ma così è facile… Praticamente guarderei tutto dai video senza scomodarmi mai dal divano

Questo è vero, ma come già ribadito prima questo è un corso di studi pensato per chi è seriamente impossibilitato nell’essere sempre presente a lezione: niente e nessuno potrà mai sostituire l’importanza delle lezioni in presenza come un luogo di confronto e crescita professionale avendo la possibilità di ascoltare lezioni e consigli di professori eccellenti, alcuni dei quali hanno fatto la storia delle varie discipline

In effetti… ma senti un’altra cosa, gli esami da fare nelle due facoltà sono gli stessi?

Sì, il contenuto informativo è pressoché identico! L’unica differenza è che il corso di laurea online non dà accesso ad un’eventuale laurea triennale in Ingegneria delle Telecomunicazioni e ad una magistrale in Telecommunication Engineering

Perfetto, ci penserò!

 

DURANTE IL CORSO DI STUDI

Una volta che ci si è immatricolati al corso di Laurea in Ingegneria Informatica al Politecnico di Milano bisogna affrontare una serie di esami che testano le conoscenze su vari settori ingegneristici, come l’Analisi Matematica, i fondamenti dell’Informatica, i fondamenti delle Telecomunicazioni, l’Elettrotecnica, la Fisica, la Statistica e il calcolo delle probabilità, l’Economia, l’Elettronica e così via

Cioè aspetta… io mi iscrivo a Ingegneria Informatica e devo studiare cose così diverse tra loro?

Certo! Un buon ingegnere deve avere una conoscenza globale delle varie discipline del settore scientifico: oltre ad essere richieste in sede di lavoro infatti contribuiscono a formare il proprio bagaglio culturale. La regola principale da ricordare è una: Ingegneria Informatica non vuol dire solo programmare!

Ah no? E cos’altro vuol dire?

Vuol dire molto altro: l’obiettivo della facoltà di Ingegneria Informatica è quello di formare professionisti perfettamente orientati all’interno del mondo informatico: potrai diventare un vero e proprio esperto di IT! Una volta laureato infatti oltre ad avere delle buone doti da programmatore sarai anche in grado di progettare Sistemi Informativi aziendali, reti di Telecomunicazioni, Basi di Dati, Applicazioni multimediali e molto altro!

Wow figo, e tutto questo solo con la laurea triennale in Ingegneria Informatica?

Certo! Chiaramente se deciderai di proseguire con la magistrale le tue conoscenze diventeranno ancora più ampie da un lato e più specifiche verso il settore che hai scelto dall’altro

E posso specializzarmi in qualcosa che mi interessa già alla triennale o devo per forza aspettare la magistrale?

Anche alla triennale: oltre all’ampia scelta formativa del piano di studi, al terzo anno è possibile anche decidere di intraprendere la laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Quindi se ho capito bene posso inizialmente iscrivermi ad Ingegneria Informatica e poi se nel mentre cambio idea e decido di volermi laureare in Telecomunicazioni posso farlo?

Sì, i primi due anni sono uguali per entrambe le facoltà! L’unica differenza sta nel fatto che entrambi i corsi di laurea prevedono alcuni esami da conseguire obbligatoriamente: ad esempio se decidi di laurearti in Ingegneria Informatica dovrai obbligatoriamente conseguire l’esame di Logica e Algebra (ed altri), invece in Telecomunicazioni sei obbligato a dover superare l’esame di Segnali per le Comunicazioni (ed altri). Qui è scritto tutto nel dettaglio: https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2019&k_corso_la=358&lang=IT

Grazie mille, ci penserò!

 

 

SUBITO PRIMA DELL’IMMATRICOLAZIONE ALLA LAUREA MAGISTRALE

Dopo aver conseguito il titolo di primo livello in Ingegneria Informatica o Ingegneria delle Telecomunicazioni, il Politecnico di Milano offre al neolaureato la scelta tra alcuni corsi di studio di laurea magistrale: Computer Science and Engineering; ICT Engineering, Business and Innovation; Telecommunication Engineering e Geoinformatics Engineering

Era ora! Finalmente qualcosa di più specialistico! Potresti elencarmi in breve le differenze tra questi corsi di studio? Non ho voglia di stare a leggere troppa roba…

Sono qui apposta! 

  • Computer Science and Engineering (T2A) consente, grazie all’ampia possibilità di scelta autonomia, di coprire tutti i principali settori applicativi dell’Informatica moderna. 

Al suo interno sono presenti differenti percorsi formativi tra cui Data Science, Machine Learning, Cybersecurity, E-Health e molti altri

  • Lo scopo di ICT Engineering, Business and Innovation (T2D) è formare esperti nell’Ingegneria dell’Information and Communication Technology applicata alla gestione e all’innovazione d’impresa. Durante il terzo anno (o il primo se scegli la laurea online) hai seguito un corso di Economia: se ti è piaciuto particolarmente valuta questa opzione.
  • Il corso di studi in Geoinformatics Engineering, primo a livello nazionale, è interclasse fra Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio e Ingegneria Informatica. Il suo obiettivo è formare specialisti che possono non solo costituire un elemento di unione in gruppi multidisciplinari che comprendano esperti in campo ambientale ed informatico, ma anche arrivare alla progettazione e all’implementazione di sistemi informativi per i dati georiferiti.

Se sei interessato ad applicare le tue conoscenze informatiche in campo ambientale e nel territorio, il mio consiglio è quello di valutare se scegliere o meno questo indirizzo

  • Il corso di Laurea Magistrale in Telecommunication Engineering (non accessibile dalla laurea triennale IOL) è connotato da un marcato carattere scientifico e tecnologico. Il suo obiettivo è quello di formare esperti in grado di comprendere l’evoluzione tecnologica e contribuirvi, impiegando le proprie conoscenze in campo informatico e in quello delle Telecomunicazioni per risolvere il problema della trasmissione dell’informazione nella lunga distanza.

Gentilissimo, ti ringrazio ancora una volta! Quasi quasi mi sento in colpa per averti detto di non dilungarti troppo… se mi venisse voglia di avere più informazioni dove posso trovarle? 

Puoi trovare tutte le informazioni che ti servono qui:

TELECOMMUNICATION ENGINEERING

https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2019&k_corso_la=474&lang=IT

 

COMPUTER SCIENCE AND ENGINEERING E ICT ENGINEERING, BUSINESS AND INNOVATION

https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2019&k_corso_la=481&lang=IT

 

GEOINFORMATICS ENGINEERING

https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2019&k_corso_la=495&lang=IT

 

Se avessi ulteriori dubbi puoi scrivere a laurens.lanzillo@svoltastudenti.it.

Grazie mille di tutto!!!

Figurati! E mi raccomando, dai il meglio di te, sempre! 😊

 

Gabriele Pagano gabriele.pagano@svoltastudenti.it

Rappresentante degli Studenti in Consiglio di Corso di Studi di Ingegneria Informatica

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano