La laurea magistrale in Ingegneria Civile presenta al suo interno diversi percorsi che permettono allo studente di sviluppare un profondo pensiero critico ed analitico divenendo un esperto del campo. Questi percorsi spaziano in tutti i rami in cui l’Ingegnere Civile riveste un ruolo chiave, dalla progettazione di strutture alla gestione di importanti sistemi di trasporto.

COSA IMPARA LO STUDENTE DI INGEGNERIA CIVILE DURANTE IL SUO PERCORSO?

La conoscenza base di un Ingegnere Civile viene sviluppata in maniera decisamente diversa a seconda del percorso che viene intrapreso, risulta dunque difficile definire degli obiettivi comuni che vengono raggiunti da tutti i percorsi. Bisogna quindi concentrarsi sulle diverse scelte.

QUALI SONO QUINDI I PERCORSI DI LAUREA MAGISTRALE?

I percorsi di Laurea Magistrale proposti sono cinque, di cui tre sono erogati completamente in lingua inglese.

  • Earthquake Engineering:

Questo indirizzo di studi è il più recente che è stato attivato ed è nato dalla necessità di avere una figura esperta dei fenomeni sismici dal punto di vista dell’interazione con le strutture. I temi che vengono trattati spaziano in tutto l’ambito dell’ingegneria sismica, quindi riguardano sia la progettazione e verifica, che studi più approfonditi legati alla stabilità delle strutture e alla geologia. Dunque intraprendere questa magistrale permette non solo di acquisire competenze molto specifiche legate all’ingegneria sismica, ma anche trasversali legate a valutazioni economiche ed interventi di mitigazione del rischio.

  • Geotechnics:

L’indirizzo è nato come costola dell’orientamento Strutture e ha sempre mantenuto una connotazione prevalentemente strutturale. Durante il primo anno si studiano argomenti che sono alla base di qualunque problema geotecnico, quindi Meccanica dei Solidi, Meccanica dei Fluidi e Meccanica Computazionale. Durante il secondo anno ci si addentra maggiormente nel nocciolo della geotecnica, studiando la progettazione ad esempio di fondazioni ed opere di sostengo ma anche volgendo uno sguardo verso la stabilità dei pendii.

  • Idraulica:

Questa laurea magistrale si occupa di studiare il comportamento dell’acqua e della progettazione di opere connesse al suo sfruttamento e alla sua gestione. Risulta fondamentale quindi lo studio dettagliato di tutti i fenomeni fisici legati ai fluidi, ma anche dell’impegno dal punto di vista della progettazione per affrontare numerose sfide strategiche per lo sviluppo economico e sociale.

  • Infrastrutture di trasporto:

La laurea magistrale in infrastrutture di trasporto si occupa della progettazione, della realizzazione, della cantierizzazione e della gestione di opere infrastrutturali, quali strade, ferrovie, porti e aeroporti. Ciascuna di queste quattro macroaree è affrontata nel dettaglio tramite corsi specifici, molti dei quali opzionali, così da permettere di specializzarsi in una o più di queste aree.

  • Structures:

Infine l’orientamento Strutture non permette solo di formare progettisti esperti ma anche figure professionali che bene si inseriscono in un contesto come quello Italiano, caratterizzato da una lunga storia e quindi dal recupero o rinforzo di strutture esistenti. Durante il primo anno si apprendono dunque materie base per un Ingegnere Strutturale quali Meccanica dei Solidi, Meccanica Computazionale e Dinamica Strutturale, durante il secondo anno invece è possibile eseguire un’ulteriore scelta tra tre percorsi a seconda che si voglia approfondire l’analisi strutturale, la progettazione o la riabilitazione strutturale.

SONO PERMESSE DOPPIE LAUREE?

A seconda del percorso intrapreso è possibile scegliere un percorso di Doppia Laurea con un altro indirizzo di studi, in particolare:

  • Mathematical Engineering
  • Materials Engineering and Nanotechnology
  • Mechanical Engineering

Si tratta di percorsi estremamente innovativi, volti a dare ad uno studente di Ingegneria Civile ancora più flessibilità.

Questi percorsi sono articolati su 180 CFU invece che sui 240 di due diverse lauree, e si svolgono quindi in tre anni accademici.

DEVO AVERE UNA CERTIFICAZIONE IN INGLESE?

Sì, è richiesto il livello B2.

DOVE TROVO ALTRE INFORMAZIONI?

Puoi trovare altre informazioni al sito http://www.ingciv.polimi.it/laurea-magistrale/ oppure puoi consultare direttamente il Regolamento di Laurea:

https://www8.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2019&k_corso_la=488&lang=IT

In alternativa puoi mandare una mail a laurens.lanzillo@svoltastudenti.it

Buona fortuna per la tua scelta!

Il team di Svoltastudenti

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano