Ciao! Stai cercando informazioni relative alle lauree magistrali di ingegneria chimica? Sei nel posto giusto!

INFORMAZIONI GENERALI SUL CORSO

La Laurea in Chemical Engineering si occupa dell’attività di processo e di servizio che includono trasformazioni della materia. Il corso è diviso in 3 stream (Piani di Studio Preventivamente Approvati): Design Engineer (N2B), Process Engineer (N2A), Product Engineer (N2C), tutti contengono gli insegnamenti obbligatori atti a formare un ingegnere chimico.

 

COSA IMPARA LO STUDENTE DI CHEMICAL ENGINEERING

L’ingegneria chimica è alla base di tutti i processi di trasformazione della materia e dell’energia. Questi processi hanno la finalità di produrre beni materiali, erogare servizi o ridurre azioni inquinanti. In termini pratici, quali esempi, è possibile citare la produzione di un determinato prodotto chimico a partire da una serie di reagenti; la produzione di un polimero; la produzione di un dispositivo elettronico; il trattamento di un effluente per ridurne il carico di composti inquinanti in esso contenuti.

Al termine del corso di studi lo studente deve aver imparato a:

  1. Collaborare e far parte di un team;
  2. progettare impianti e apparecchiature dell’industria di processo; 
  3. gestire impianti di produzione e di servizio (servizi tecnologici e manutenzione di stabilimento); 
  4. controllare e ottimizzare impianti e processi;
  5. Ideare nuove soluzioni tecnologiche e contribuire a lavori di ricerca;
  6. usare tecniche di sicurezza e protezione ambientale.

COSA FA UN INGEGNERE CHIMICO

Grazie alla formazione trasversale che acquisisce  un ingegnere chimico trova impiego in numerosissimi comparti: industrie chimiche, farmaceutiche, alimentari, di produzione e gestione dell’energia, di trasformazione e processo (tessili, cosmetiche, dei detergenti, delle materie plastiche e dei materiali in genere, ecc.); società di ingegneria che progettano, sviluppano e realizzano processi e impianti; centri di ricerca e laboratori industriali; strutture tecniche della pubblica amministrazione e studi di consulenza per l’ambiente e la sicurezza.

MODALITA’ DI ACCESSO

È possibile presentare la domanda se si è in possesso di laurea di primo livello o magistrale, di una laurea del vecchio ordinamento, di un diploma universitario.

Le modalità di accesso sono le seguenti:

  • il conseguimento della Laurea Triennale non oltre il 31 Marzo di 6 anni dopo la prima immatricolazione; tale requisito non si applica ai laureati già in possesso di una Laurea di secondo livello o quinquennale;
  • l’ottenimento di una media pesata non al di sotto della soglia “corretta” di ammissione. La soglia minima per gli studenti provenienti dal politecnico di Milano   è la media del 22 (+0.5 per ogni semestre di ritardo); nel caso di studenti provenienti da altri atenei devono ottenere una votazione di laurea pari a 90(+2,5 per ogni semestre di ritardo) (questi requisiti possono variare)
  • il possesso di una certificazione che attesti la conoscenza della lingua inglese. Per l’ammissione alla Laurea magistrale è pre-requisito essenziale l’adeguata conoscenza di una lingua straniera. Considerando l’offerta di insegnamenti dell’Ateneo, questa lingua è individuata nella lingua inglese. I livelli di conoscenza della lingua inglese vanno certificati, in sede di richiesta di ammissione, mediante il conseguimento di livelli minimi di punteggio nei test riconosciuti dall’Ateneo, che sono anch’essi disponibili presso il sito dell’Ateneo e della Scuola.

Informazioni sulla conoscenza della lingua inglese
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=3840

  • In caso vengano assegnate delle integrazioni curricolari, nel periodo tra il conseguimento della laurea e l’eventuale immatricolazione alla LM, ai fini della LM stessa, il laureato potrà, utilizzando l’iscrizione a “insegnamenti singoli”:
  1. acquisire CFU superando esami della LM iscrivendosi a insegnamenti (della LM) come corsi singoli; si tratta di CFU “anticipati” che potranno essere riconosciuti nell’ambito dei 120 necessari per conseguire la LM.
  2. acquisire la frequenza di insegnamenti della LM. Come sopra.
  3. acquisire CFU relativi ad integrazioni curricolari stabilite da apposita Commissione di ammissione alla LM; si tratta di CFU “in aggiunta” ai 120 necessari per conseguire la LM.

Si sottolineano i seguenti vincoli:

  1. il totale di CFU (superamento di esami e/o acquisizione di frequenze) che possono essere riconosciuti nell’ambito dei 120 CFU necessari per il conseguimento della LM non potrà essere superiore a 32. Ulteriori CFU eventualmente acquisiti oltre i 32 possono essere utilizzati come insegnamenti in soprannumero.
  2. in ogni caso il numero di CFU acquisiti tramite “insegnamenti singoli” non può superare gli 80 CFU, comprendendo in tale limite anche le integrazioni curricolari.
  3. Il mancato recupero delle integrazioni curriculari richieste entro 18 mesi dalla data in cui la Commissione preposta le ha deliberate e comunicate al candidato comporta la decadenza definitiva del diritto all’ammissione.

Informazioni dettagliate relative ad ammissione e immatricolazione sono disponibili sul sito dell’Orientamento
https://aunicalogin.polimi.it/aunicalogin/getservizio.xml?id_servizio=204&idApp=1&idLink=4744

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI 

https://www4.ceda.polimi.it/manifesti/manifesti/controller/extra/RegolamentoPublic.do?jaf_currentWFID=main&EVN_DEFAULT=evento&aa=2017&k_corso_la=472&lang=IT

Se avessi ulteriori dubbi puoi contattare l’indirizzo: laurens.lanzillo@svoltastudenti.it.

 

Un caro saluto e in bocca al lupo per la scelta!

Il team di Svoltastudenti

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano