Loading...

Convocazione del 16 Giugno 2016

Read time: 5 mins

Ora ufficiale l’estensione anche per i corsi di Laurea Magistrale della settimana di sospensione per le prove in itinere a partire dall’anno accademico 2016-17.
Per approfondimenti su tutti i temi trattati nella Giunta, tra cui il probabile spostamento del corso di Ingegneria Elettrica presso il campus di Bovisa, leggi l’articolo completo

Prove in Itinere

Dal prossimo anno accademico anche per i corsi di Laurea Magistrale è prevista la settimana di sospensione dell’attività didattica, che può essere dedicata, oltre che ad eventuali prove in itinere, ad attività seminariali, workshop, visite, ecc., come già avviene nelle altre Scuole dell’Ateneo.

La programmazione didattica non è caratterizzata da alcun cambiamento, saranno quindi previsti 5 appelli di cui 2 nella sessione seguente il semestre di erogazione:

  1. Insegnamenti del 1°semestre: 2 appelli a febbraio, 1 a luglio, 2 a settembre
  2. Insegnamenti del 2°semestre: 2 appelli a luglio, 2 a settembre, 1 a febbraio                        

Spostamento corso Ing. Elettrica

La Giunta appena conclusa si è aperta con una richiesta da parte del Rettore dello spostamento del Corso di Elettrica a Bovisa dovuto all’aumento delle presenze in Campus Leonardo della Scuola dell’AUIC e dall’altra dalla necessità di una nuova sezione del corso di Biomedica che negli ultimi anni ha avuto un grande incremento che ha comportato l’attivazione di una nuova sezione. È emersa questa ipotesi di temporaneo trasferimento per via degli spazi liberi già attualmente presenti nel campus di Bovisa e perché ad ora la Scuola di Ingegneria Industriale e dell’Informazione rimane l’unica presente in entrambi i campus di Milano.

La richiesta si riferisce a tutti i 3 anni della laurea di primo livello, ad esclusione delle attività laboratoriali del terzo anno, che rimarrebbero comunque nel campus di Leonardo, in prossimità del dipartimento.

Nessun cambiamento di carattere didattico-culturale è previsto. Si richiede i pareri a CCS e Scuola su aspetti “tecnici”. La decisione finale verrà presa dal Consiglio di Amministrazione.

Il coordinatore del CCS di Ingegneria Elettrica fa notare come la richiesta sia arrivata in modo improvviso e inaspettato. Si conferma che è vero che il Corso sia fortemente collegato ai due dipartimenti (DEIB e DENG), ma si sottolinea come negli ultimi anni il Corso sia strettamente legato al mondo dell’Information technology e quindi al DEIB (presente in campus Leonardo) più che al DENG (presente in Campus Bovisa). I rappresentanti degli studenti affermano inoltre che bisogna calcolare i disagi causati agli studenti per un possibile spostamento comunicato in così breve tempo, ad esempio per quegli studenti che vivono già a Milano e che hanno preso un appartamento vicino al campus Leonardo.

Nel CCS si avvierà un tavolo per discutere sulla decisione per minimizzare gli effetti collaterali, ma il coordinatore conferma che saranno sempre collaborativi con la decisione dell’Ateneo.

Linee guida per la tesi di corsi di Lingua Inglese per le lauree Magistrali:

Un altro punto all’ODG sono le linee guida per la tesi di LM erogata in Inglese, in quanto attualmente tanti corsi seguono delle regole interne non condivise da tutti, si cerca quindi di allinearle maggiormente.
Si propone:

  • Tesi in Inglese
  • Sostenere colloquio/presentazione in Inglese
  • Proclamazione in Italiano, frase di rito bilingue

Si notano posizioni abbastanza discordanti tra i professori, infatti alcuni fanno notare che la presentazione della Laurea sia più un modo per mostrare alle famiglie il lavoro svolto, quindi sostenere il colloquio in Inglese possa essere limitante per questo “rito”, mentre altri sostengono che anzi i genitori sono ancora più orgogliosi a sentir parlare il proprio figlio in un’altra lingua, altri ancora difendono l'importanza del colloquio e la necessità di sostenerlo nella lingua del corso.
Il professor Sampietro propone di lasciare “libertà” ai CCS nella scelta per i prossimi anni, trovandoci comunque in un periodo di transizione, visto che la presenza di studenti stranieri è veramente limitata.
Viene comunque condivisa da tutti l’idea di un abstract della proclamazione in lingua Inglese, per poi seguire con quella istituzionale in italiano, considerando che l’attestato che si sta lasciando è pur sempre della Repubblica Italiana.

Proposta accoglienza giorno delle Lauree

Il professor Ronchi, coordinatore del CCS di Gestionale, propone un nuovo metodo di accoglienza per la giornata delle lauree utilizzando banner informativi e punti informazione con degli addetti che lasciano delle mappe dell’ateneo.

Si necessitano delle persone che controllino gli “schiamazzi” o rumori durante le prime ore della giornata.
Zone sala attesa per parenti, con un piccolo servizio di ristoro, in quanto spesso devono aspettare delle ore in piedi per gli edifici, oppure seduti nelle aule dei colloqui dove si crea un fastidioso rumore di sottofondo per i laureandi.

Alla fine della giornata si propone di:

  • Dare informazioni dei laureati alla community alumni.
  • Accogliere tutti in un posto all’aperto per ascoltare un discorso del rettore o preside.
  • Foto di gruppo e lancio del tocco in piazza.

Tutti i componenti della Giunta sono d’accordo che il sistema di accoglienza deve essere migliorato, anzi alcuni sottolineano come questo sia oggi del tutto inesistente.

Per la seconda proposta sorgono alcuni dubbi sulla modalità, considerando che gli studenti sono molti e che magari è meglio prevedere una celebrazione un po’ più “italiana” o comunque caratteristica del Politecnico di Milano.

Fondi tutorato

Da quest’anno la Scuola cambia un po’ le regole per la gestione dei fondi del tutorato per quegli Insegnamenti condivisi da più corsi: la Scuola darà un numero di ore di tutorato per un insegnamento al Dipartimento, sarà quindi il Dipartimento a gestire come meglio crede quelle ore.

Proposta convenzione didattica con l’università di Pisa

Viene esposta una proposta per trascorrere un periodo di 2 mesi (agosto e settembre) presso il Fermilab e altri grandi infrastrutture di ricerca americane. Solo per studenti LM con almeno 100 voto alla triennale. Contenuto della porposta:

  • Summer students at Fermilab and other US Laboratories (6CFU)
  • studenti pagati e struttura gratuita (400$/mese + free housing)
  • esperienza si conclude con una relazione e un esame

Nel 2016 4 studenti Polimi (2 Fisici, 1 Informatico,1 chimico)

Alcuni professori si dicono contrari al poter dare dei crediti per questo tipo di iniziative. La nostra posizione, condivisa da altri professori, è avere un numero limitato di crediti ottenibili, così da invogliare ulteriormente gli studenti a partecipare a queste iniziative, considerando che offrono esperienze molto interessanti e spesso il sostenimento di questi corsi è molto più impegnativo e remunerativo di un esame.