Loading...

Per l’A.A. 2018/19 sono stati ridefiniti gli importi delle borse per la mobilità internazionale, in base a regole ministeriali volte a tutelare i redditi più bassi.

L’Agenzia Nazionale Erasmus+ ha comunicato un finanziamento di € 1.337.875 (+ € 79.960 rispetto allo scorso anno). Tali fondi possono essere incrementati con la metà dell'importo assegnato dall'Agenzia Nazionale per le attività di "Supporto all'organizzazione" arrivando quindi ad un totale di € 1.434.375.

Il DM 1047/2017, “Fondo per il Sostegno dei Giovani e Piani per l’Orientamento”, ha quantificato la somma assegnata alla nostra università pari a € 1.807.716. Ha definite le nuove regole di utilizzo in base ai valori di ISEE e posto un vincolo di almeno il 70% di risorse destinate all’integrazione delle borse di mobilità Erasmus+ e di non oltre il 30% delle risorse assegnate per borse di mobilità internazionale al di fuori dei programmi comunitari verso Paesi europei ed extra europei.

A questi fondi si aggiungono € 25.550 come quota premiale assegnata dal MIUR per l’internazionalizzazione, € 440.000 a valere sul Fondo Merito, utilizzati secondo le regole stabilite dalla Commissione Permanente Studenti, e € 60.000 a valere sul finanziamento ministeriale del Progetto Politong. I fondi sono riassunti nelal tabella seguente:

 

FONDO

IMPORTO

Agenzia Nazionale Erasmus+

€ 1.434.375

70% FFO per mobilità Erasmus+

€ 1.265.401,20

30% FFO per mobilità extra EU

€ 544.314,80

Fondi di Ateneo

                             € 1.100.000

Risorse Premiali Miur

€ 25.550

Progetto Politong

€ 60.000

Fondo Metito

€ 440.000

TOTALE

€ 4.869.641

 

 

L’Ateneo ha distribuito gli importi in accordo con i vincoli dati dal Ministero sull’ISEE. La borsa minima è rimasta invariata per le fasce più alte, nonostante i vincoli ministeriali fossero più ampi. La tabella seguente riassume le fasce della borsa in base al valore ISEE:

 

ISEE (€)

MENSILITA’ 18/19 (€) *

<= 13.000 

700/650

> 13.000 e <= 21000

650/600

> 21.000 e <= 26.000

600/550

> 26.000 e <= 30.000

550/500

> 30.000 e <= 40.000

500/450

> 40.000 e <= 50.000

450/400

> 50.000 e <= 95.000

400/350

> 95.000

300/250

isee non presentato

300/250

 

*l’alternativa si riferisce al paese di arrivo. L’importo maggiore si riferisce ai Paesi ove il costo della vita è più elevato (Danimarca, Finlandia, Islanda, Irlanda, Lichtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Regno Unito di gran Bretagna e Irlanda del Nord, Svezia). Gli studenti in mobilità extra europea sono assimilati agli studenti in mobilità europea nei Paesi con un più alto costo della vita.

 

Il numero degli studenti che hanno confermato una mobilità per l'a.a. 2018/19 è pari a 1991.

In base alle stime, l’Ateneo sarà in grado di coprire la somma totale richiesta. In caso di necessità sarà cura dell’Ateneo ricorrere all’Accantonamento a fondo rischi e oneri vari.

Il Consiglio di Amministrazione ha votato all’unanimità questa misura. Ancora una volta, Il Politecnico, di concerto con la volontà dei rappresentanti degli studenti, ha confermato la sua attenzione verso la mobilità internazionale, considerata un valore fondamentale per la carriera di noi studenti.

Continueremo a vigilare sulla tutela delle misure introdotte a favore della mobilità e ad essere propositivi in un’ottica di continuo miglioramento di questo mondo, in base alle esigenze degli studenti di oggi e di domani. Altresì continueremo ad informarvi sui futuri sviluppi a riguardo. L’internazionalizzazione è uno dei cardini della nostra visione di università e va meritatamente difesa, tutelata e potenziata.

 

 

Svoltastudenti – La Student’s Union del Politecnico di Milano