Loading...

Il 14 aprile si è tenuta la prima Conferenza della scuola di Architettura, Urbanistica ed Ingegneria delle Costruzioni.

L'odg della giornata comprendeva:

  • Organizzazione della Scuola. Il lavoro della Giunta e dei Consigli di Corso di Studio dal gennaio 2016

Raccontato dalla preside Ilaria Valente, la Giunta della scuola si è riunita dal 1° gennaio 2016 in 6 riunioni nelle quali si è discusso della programmazione della didattica ‘16-’17, della definizione del regolamento della scuola, approvato in senato accademico nei primi di aprile, della definizione dei compiti istituzionali nel quadro didattico, dei visiting professor e dell’alta qualificazione.
L’importante per la formazione degli studenti della nuova scuola è una migliore comunicazione con il laboratorio di modellistica MOA ed un inserimento di corsi che vertano su corsi software, focalizzati specialmente sul BIM, richiesto maggiormente negli studi, con consulenza digitale nei laboratori.

  • Prospettive per la programmazione didattica a.a. 2017-2018: i Corsi di Studio di Laurea Magistrale

E’ il tema essenziale al quale il tavolo della commissione ristretta della Giunta sta lavorando.
Bisogna definire un’offerta chiara e unitaria per tutti i corsi, definendo inoltre dei profili formativi, riorganizzando gli attuali corsi e progettando un’offerta innovativa che guardi alle richieste, alle varie specializzazioni ma soprattutto all’internazionalizzazione.
Bisogna offrire strumenti ed orientamento agli studenti per guidarli al mondo della professione

La nostra proposta è:

  • Sul tema laboratorio di modellistica MOA: dopo un’interazione con i responsabili del laboratorio, assieme agli altri rappresentanti della Giunta, vorremmo incentivare la comunicazione e capire al meglio tramite un sondaggio tra gli studenti utenti sul servizio offerto e su come facilitare l’interfaccia laboratorio-studenti;
  • Sul tema Lauree Magistrali: ci proponiamo di indagare tra gli studenti laureati, italiani e non, l’efficienza della formazione della nostra scuola, per cercare di inquadrare al meglio le esigenze e le carenze di alcuni percorsi di studi. 

 

Laura Olivastri (ingEDA) & Francesca Coffano (Arch)